verde speranza

Dopo tante stagioni passate fianco a fianco di Erbe, Piante e Fiori - di cui siamo attenti osservatori nonchè grandi ammiratori - ci stiamo convincendo che solo un profondo cambiamento nella nostra prospettiva del Creato può rimettere in carreggiata il nostro futuro sulla Terra.

Il primo passo è convincersi che la nostra intelligenza non è "superiore" in senso assoluto ma solo funzionalmente al nostro ego.

Il secondo passo consiste nel cominciare ad insegnare ai ragazzi a scuola, ed agli adulti a tuti i livelli, che dalle Piante dipende la nostra vita ed il nostro futuro (e non viceversa!!!)

Lo dice il fatto che le Piante sono presenti sulla Terra da 500 milioni di anni di cui solo 200.000 passati insieme al genere umano. Dovrebbe per noi essere un tempo sufficiente a conoscerle, ma in realtà pochi sanno che:

a. le Piante rappresentano l'80% della Biomassa del nostro Pianeta ed il genere animale (noi compresi) solo lo 0,5%;

b. (argomento guarda caso molto d'attualità) le Piante sono gli unici esseri viventi energeticamente autonomi, cioè trasformano direttamente l'energia solare in energia chimica - ovvero in zuccheri (processo di fotosintesi) - assorbendo  Anidride Carbonica (per noi tossica) ed emettendo Ossigeno (per noi vitale). Ma non solo, una volta prodotta questa energia viene utilizzata da tutto il mondo animale come carburante indispensabile per vivere;

c. le Piante in tutte le culture del Globo sono un elemento fondamentale delle medicine. Sappiamo infatti che tutta la Farmacopea si avvale di molecole prodotte o copiate dalle Piante e che esse ci procurano un effetto salutare quotidiano che per noi si esplica semplicemente respirando aria pulita e godendo del verde!

Lasciatecelo dire, dopo tante stagioni passate insieme, è tempo di rimettere le Piante al primo posto!

Ci insegneranno a vivere senza inquinare, senza correre, senza sprecare, senza aggredire, ed addirittura senza burocrazia! 

Per chi volesse approfondire segnaliamo i libri di Stefano Mancuso, come VERDE BRILLANTE, LA NAZIONE DELLE PIANTE, IL VIAGGIO DELLE PIANTE.

 

Speriamo di rivedervi presto.

Un caro abbraccio, Flavio e Cristina