top of page
Cerca
  • resinadibosco

piantare piante, il bosco dei cirmoli.

Il sentiero dei cirmoli e la grande visione di Augusto Girardelli. "Per realizzare un sogno, una persona deve superare tante prove."

Augusto Girardelli (1923 - 2015) da giovane era camminatore, malgaro, alpino, albergatore, cuoco, campione di sci, ma soprattutto naturalista a modo suo. Quante vite ha vissuto Augusto? Tante, e tutte coerenti!

E in una di queste vite scelse di proteggere la “sua” montagna, il Monte Baldo e la sua propaggine chiamata Monte Altissimo.


rimboschire i pendii del Monte Altissimo

L'intento del nostro Centro Educativo "Solerbe Flora" è quello di mettere un faro sul mondo vegetale, che con i suoi 500 milioni di anni di evoluzione ci può insegnare come uscire rapidamente da questo grave problema che è il riscaldamento globale.

Ma se la nostra piccola missione è quella di stimolare il mondo a piantare piante la storia di Augusto Girardelli è così sorprendente da lasciare un segno indelebile.


La magnifica ossessione di Augusto Girardelli prende corpo nel 1969: ricoprendosi di debiti acquistò una proprietà sulla costa del Monte Baldo di ben 250 ettari. L’obiettivo di questa avventura non era certo speculativo. Il progetto nascondeva in realtà il vero sogno di Girardelli: rimboschire gli impervi pendii del Monte Altissimo per proteggerli dalle temutissime slavine invernali. All’inizio, si dedicò ai larici e agli abeti, dando la precedenza ai terreni magri che non venivano sfruttati per il pascolo. Poi, negli anni ‘70, una folgorazione: il pino cirmolo (Pinus cembra) , conosciuto anche come cirmolo o come pino cembro, un albero che diventò la sua magnifica ossessione. E da lì non si fermò più. Da qualche centinaio di barbatelle fino ad un intero bosco.


mezzo milione di cirmoli piantati su un area di più di cento ettari

Le stime che quantificano l’impegno di Augusto non sono ad oggi precisissime; ma la conta si aggira sul mezzo milione di piante di Cirmoli piantate su un area di più di cento ettari.

Che impresa straordinaria! Che incredibile storia e che fortuna poterla rivivere oggi con una sana camminata dal Monte Baldo al Monte Altissimo, tra Malga Campo ed il Sentiero/Bosco dei Cirmoli.



il sentiero CAI numero E650

Augusto Girardelli nel corso degli anni piantumò un vero e proprio bosco che oggi tutti possono attraversare e godere grazie ad un sentiero CAI, il numero E650.

Questa escursione è un’ottima scusa per scoprire un’incantevole area del Monte Baldo trentino, facilmente accessibile e ricca di opportunità naturalistiche. Fateci un pensierino...





43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page